More
    TennisTalker MagazineNewsL’Italia parte forte al World Padel Championships di Dubai
    Pubblicato in:

    L’Italia parte forte al World Padel Championships di Dubai

    Sia la nazionale femminile che quella maschile hanno debuttato ieri battendo i Paesi Bassi

    L’Italia parte forteal World Padel Championships di Dubai: sia la nazionale femminile che quella maschile hanno debuttato ieri battendo i Paesi Bassi: 3-0 le donne, 2-1 gli uomini.

    Le prime a conquistare il successo sono state le ragazze capitanate da Marcela Ferrari, che hanno risolto la sfida senza particolari difficoltà, imponendo la propria superiorità in tutti gli incontri. Ad aprire le danze sono state la “sorelle d’Italia” Chiara Pappacena e Giulia Sussarello, che hanno regolato con il punteggio di 63 63 Marcella Koek e Rosalie Van der Hoek.

    A seguire, con lo stesso punteggio Carolina Orsi e Giorgia Marchetti hanno superato Steffie Weterings e Michaella Krajicek, giocatrice con un passato da top-30 nella classifica WTA di tennis (nonché sorella di Richard, campione di Wimbledon nel 1996) che come sempre più ex colleghe ha puntato sul padel dopo l’addio alla racchetta

    A siglare il definitivo 3-0 ci hanno pensato invece Emily Stellato e la debuttante Roberta Vinci (ex top ten azzurra del tennis), le quali hanno impiegato appena 41 minuti per imporsi per 60 62 contro Milou Ettekoven e Tesse Van Dinteren.

    Oggi le azzurre torneranno in campo alle 12: di fronte il Messicosuperato per 3-0 dal Portogallo nella prima giornata.

    Può essere una sfida già determinante per l’accesso matematico alla seconda fasein caso di nuovo successo sia delle azzurre sia del Portogallo (opposto ai Paesi Bassi), entrambe le nazionali sarebbero certe di un posto nei quarti di finale, indipendentemente dall’esito dello scontro diretto in programma per mercoledì.

    La vittoria del team maschile capitanato da Miguel Sciorilli, che ha avuto l’onore di debuttare direttamente sul Campo Centrale, è arrivata invece in rimonta, con il punteggio di 2-1. Il primo match ha infatti dato ragione ai Paesi Bassi, con Daniele Cattaneo e Riccardo Sinicropi battuti per 64 63 da Renè Lindenbergh e Menno Nolten. Per i due azzurri un match sottotono, nel quale non sono riusciti a trovare la giusta strategia per contrastare il padel molto aggressivo proposto dagli avversari.

    A riportare in parità la sfida ci hanno pensato in meno di un’ora Marcelo Capitani e Denis Perino, che contro Bram Meijer e Sten Richters hanno impiegato appena 52 minuti per portare a casa un match a senso unico, chiuso per 61 63. C’è stata lotta solo nelle prime fasi del secondo set, poi i due azzurri hanno cambiato marcia e per i rivali non c’è stato più nulla da fare.

    A siglare il definitivo 2-1 Marco Cassetta – al debutto in nazionale – e il suo partner fisso Simone Cremona, passati per 64 63 contro Uriel Maarsen e Robin Sietsma. Si è deciso tutto dal 4-4 del primo set: gli azzurri hanno spezzato l’equilibrio con un parziale di cinque giochi consecutivi, volando sul 64 3-0 e poi difendendo il vantaggio sino al successo.

    Oggi duello da brividi contro l’Argentina dei fenomeni Belasteguin, Tapia, Di Nenno e non solo, nazionale che vanta il record di mondiali vinti: dieci con gli uomini e otto con le donne. L’appuntamento non prima delle 16 italiane.

    TORNEO FEMMINILE
    Prima giornata Gruppo C
    ITALIA b. PAESI BASSI 3-0
    Pappacena/Sussarello (ITA) b. Koek/Van der Hoek (NED) 63 63
    Marchetti/Orsi (ITA) b. Krajicek/Weterings (NED) 63 63
    Stellato/Vinci (ITA) b. Ettekoven/Van Dinteren (NED) 60 62

    TORNEO MASCHILE
    Prima giornata Gruppo B
    ITALIA b. PAESI BASSI 2-1
    Cattaneo/Sinicropi (ITA) b. Lindenbergh/Nolten (NED) 64 63
    Capitani/Perino (ITA) b. Meijer/Richters (NED) 61 63
    Cassetta/Cremona (ITA) b. Maarsen/Sietsma (NED) 64 63

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari