More
    Pubblicato in:

    Integrazione per il tennis

    Come per ogni sportivo che vuole raggiungere risultati importanti in termini di prestazione sportiva, ogni tennista deve sfruttare al meglio i benefici dell’integrazione.

    Ricordiamo che gli effetti benefici dell’integrazione nel Tennis possono essere apprezzati se all’allenamento viene accompagnato un corretto piano alimentare: per questo è necessario ottimizzare le calorie e bilanciare al meglio la nutrizione giornaliera.

    Proviamo a delineare una strategia di integrazione base per uno sportivo che pratica tennis.

    La strategia di integrazione deve essere caratterizzata dai seguenti elementi:

    • Glucidi: i carboidrati sono la fonte primaria di energia per muscoli e attività giornaliere, a medio o a lungo rilascio possono essere utilizzati per gestire le energie durante allenamenti e partite. 

    Alcuni esempi possono essere il Carbo Sprint BCAA, Carbo Sprint Mg+K (sotto forma di gel), o barrette energetiche quali Fruit Bar, Nuts Bar o Crono Bar. Un’alternativa molto comoda per il tennis è il Carbo Sprint NRG, prodotto in compresse masticabili a base di carboidrati, molto facile da assumere.

    Si consiglia di ricaricare le proprie riserve di carboidrati con un pasto importante 3-4 ore prima ed eventualmente aggiungere una barretta energetica 60-90 minuti prima di entrare in campo. Il gel o il Carbo Sprint in compresse sono più indicati durante l’attività. 

    • Aminoacidi: assunti prima e dopo l’attività, riducono il catabolismo muscolare, ovvero l’utilizzo da parte del nostro corpo di massa magra a scopo energetico e favoriscono la sintesi proteica. I BCAA 2:1:1 sono un’ottima scelta. Si suggeriscono 3 compresse prima dell’attività e 3 compresse dopo.
    • Sali Minerali: idratarsi è fondamentale per liberarsi dalle tossine e regolare la temperatura corporea con la sudorazione. Questo può essere facilitato dall’utilizzo del Mineral Plus, integratore alimentare in polvere con magnesio e potassio (contiene anche carboidrati e vitamina C) oppure le bustine di Magnesio e Potassio MG+K. In entrambi i casi si tratta di integratori in polvere da sciogliere in una borraccia d’acqua. 
    • Vitamine e antiossidanti: fondamentali per combattere i radicali liberi, l’ingerimento di frutta e verdura permette di mantenerne stabili i livelli e favoriscono un’azione antiossidante.  
    • Proteine: entro le due ore successive all’attività, invece, è buona norma assumere una dose di proteine sotto forma di Whey Protein per favorire il recupero muscolare. Per chi preferisce qualcosa di più masticabile si può scegliere come alternativa una Protein Bar 33%.

    Queste indicazioni sono delle scelte di base che ogni atleta può apportare alla propria dieta. Per obiettivi più specifici, mirati o esigenze particolari è sempre meglio studiare un piano ad hoc con un nutrizionista sportivo. Perché? Un nutrizionista sulla base di obiettivi fisici, ore di allenamento e tipologie di allenamento, può studiare dei piani personalizzati.

    Sfrutta il progetto ProAction Consiglia e ricevi subito un piano di integrazione gratuito preparato dal Nutrizionista Sportivo di ProAction, Andrea Zonza. 

    Vuoi un piano gratuito personalizzato? Clicca qui!

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari