More

    Il recupero post match

    Una corretta alimentazione ed un’adeguata integrazione sono fondamentali anche nel post-gara, un momento spesso sottovalutato e trascurato.
    Al termine di un match è importante fornire all’organismo nutrienti e sostanze che possano aiutarlo a reintegrare liquidi e sali persi, ma anche proteine, e carboidrati per recuperare a livello sia muscolare che energetico.

    Alimentazione dopo l’incontro

    Entro un’ora dal termine della partita, l’organismo è particolarmente predisposto all’assimilazione di nutrienti preziosi per il recupero.
    L’alimentazione rappresenta il primo passo, deve essere ben bilanciata, completa sia nei macro che nei micro nutrienti. In questo senso possono essere inseriti anche alcuni integratori.
    Dopo lo sforzo si passa infatti ad un veloce ritorno alla normalità, che deve essere funzionale per il proseguimento dell’attività sportiva nelle ore successive.

    Quindi, come comportarsi per un ottimo recupero?

    – Ripristinare le scorte idrosaline 
    Quando si esce dal campo alla fine del match e ci si rilassa, oppure quando si va negli spogliatoi, il consiglio è quello di bere, preferibilmente acqua ad alto residuo fisso, mineralizzata, per riportare lo stato d’idratazione ad un livello fisiologico.
    In aggiunta all’acqua, si possono utilizzare degli integratori contenenti alcune sostanze come sodio, magnesio, potassio, maltodestrine, destrosio, per una completa reintegrazione dei liquidi e dei sali persi durante lo sforzo fisico con la sudorazione.
    (Mineral Plus, meglio in soluzione isotonica, quindi preparato con 500 ml di acqua).

    – Ripristinare il glicogeno muscolare 
    Per recuperare le energie e le scorte di glicogeno, devono essere assunte adeguate quantità di carboidrati. Ecco che a tavola non possono mancare alimenti come il pane, o le patate, la pasta, oppure il riso. Ovviamente il tutto deve essere proporzionato nelle giuste quantità, senza esagerare, poiché un sovraccarico potrebbe diventare dannoso ed avere effetti negativi sulla performance successiva.

    – Riparare i danni muscolari 
    Soprattutto quando l’attività è intensa e protratta nel tempo possono verificarsi danni a livello delle fibre muscolari e quindi rallentamento del recupero muscolare.
    Che si tratti di uno sforzo impegnativo oppure di uno sforzo più blando, si consiglia di assumere una buona quota di proteine, preferibilmente provenienti da carni bianche, o da pesce magro, per fornire l’organismo degli amminoacidi necessari per la riparazione e costruzione del muscolo.
    Accanto alle proteine, frutta e verdura contribuiscono con un buon apporto di fibre, vitamine, minerali e sostanze antiossidanti, preziosi alleati per contrastare i radicali liberi, che possono arrecare danni alle cellule ed al loro funzionamento.
     Ammino essential (1 bustina in 200ml di acqua o succo di frutta)

     Hydrowhey (10 compresse dopo l’allenamento ad alta intensità o match)

    Clicca qui! Per visitare il nostro shop e scoprire tutti i prodotti, scegliendo con calma quello che puó fare al caso tuo. E se hai dubbi o domande, contattaci qui o sui nostri canali social. I nostri dottori saranno lieti di aiutarti!

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari