Assoluti: il Tie Break di Pescosolido

Gli assoluti hanno un commentatore speciale, Stefano Pescosolido! Solo qui su Tennis Talker!

0
1731
assoluti

I campionati assoluti stanno per tornare, dopo ben 16 anni di attesa (l’ultima edizione si svolse nel 2004), e si terranno a Todi, in provincia di Perugia, dal 20 al 28 giugno 2020.

Tennis Talker ha pensato per questo importante avvenimento di introdurre un ospite d’eccezione, che ci affiancherà per tutta la durata dei Campionati Assoluti.

La persona di cui stiamo parlando é Stefano Pescosolido, ex tennista italiano, divenuto professionista nel 1989. Fece parte della squadra di Coppa Davis italiana dal 1990 al 1997 e vanta due titoli ATP.

Fu l’unico giocatore italiano a realizzare questa impresa su campi in cemento nell’era Open. Attualmente è responsabile del settore tennis presso lo Sporting di Milano3-Basiglio (MI). Commenta inoltre il tennis maschile su Sky Sport.

Potremmo stare qui ore ed ore a vantarci dei successi ottenuti da Pescosolido durante la sua carriera tennistica, ma quel che più ci teniamo a sottolineare é che sarà davvero con noi, in carne ed ossa, per commentare gli assoluti in diretta sui nostri canali social.

Non ci seguite ancora su Instagram? Affrettatevi, per non perdere una settimana ricca di avvenimenti e novità, tutte all’insegna del tennis.

assoluti

Tie-Break – il programma

Il tie-break inizierà domenica 21, secondo giorno di qualificazioni, con una diretta di presentazione dei campionati assoluti italiani tenuta ovviamente da Pescosolido.

A seguire, da martedì 23 giugno a sabato 27 giugno, sotto sera, avremo dirette più brevi, da 5-10 minuti in cui Pescosolido commenterà quello che starà succedendo sui campi da tennis di Todi, offrendovi un tie-break assolutamente da non perdere!

Il programma terminerà con una diretta conclusiva, quella di domenica 28, giornata di fine dei campionati italiani che incoroneranno i vincitori sia nel maschile che nel femminile.

Tutti gli orari saranno definiti meglio sui nostri canali social, Instagram e Facebook. Cosa aspetti a seguirci? Manchi solo tu!