La sauna post allenamento: quali i benefici?

Scopriamo insieme i vantaggi di una sauna dopo l'allenamento

0
1300
sauna post allenamento

La sauna post allenamento è un’abitudine che molti sportivi si concedono. Chi non pratica sport a livello professionale difficilmente si concederà una sauna rilassante dopo una seduta di cardio, specialmente se ha una routine con impegni importanti e da non posticipare.

Un atleta deve invece dedicare maggior tempo alla cura del proprio corpo, onde evitare di incappare in spiacevoli fastidi a livello scheletrico e muscolare che potrebbero inficiare le sue performance.

Ecco quindi che molti sportivi si concedono una rilassante sauna post allenamento. Ma.. perché lo fanno? Quali sono i benefici? É un’abitudine che dovrebbero mantenere sono gli sportivi o anche chi si allena con meno frequenza? La sauna post allenamento equivale a quella fatta in una spa durante un periodo di vacanza?

sauna post allenamento

Innanzitutto sí, la sauna dovrebbe essere utilizzata con maggior frequenza, non soltanto dagli sportivi. Equivale a quella fatta come pausa-relax in un centro benessere durante un day-off dalla routine quotidiana, con alcune piccole differenze.

All’interno di una sauna, la temperatura può raggiungere gli 80 e i 90 gradi. Il calore liberato è un calore secco, che consente un rapido miglioramento delle condizioni fisiche.

Ci teniamo subito a precisare che la sauna, proprio a causa delle alte temperature e della dispersione di liquidi che causa, non è adatta a persone che soffrono di pressione bassa, problemi cardiaci o claustrofobia.

Per coloro invece che l’hanno già provata e non hanno problematiche che potrebbero mettere in pericolo la salute, la sauna é un toccasana. Dopo l’allenamento in particolare, aiuta a ridurre la produzione di acido lattico, ad eliminare le scorie e a rilassare muscoli e giunture.

Ha inoltre un effetto sedativo sul sistema nervoso e migliora la circolazione periferica, garantendo una rapida ripresa ed evitando fastidiosi dolori fisici post allenamento. La sauna quindi, nel caso ve lo steste chiedendo, andrebbe fatta dopo lo sport.

Molti medici la consigliano, ricordando di fare una doccia prima della sauna e di bere dei liquidi, onde evitare la disidratazione, specialmente dopo l’allenamento. Inoltre, è meglio aspettare una ventina di minuti tra lo sport e la sauna per dare il tempo al corpo di riprendersi.

I benefici intervengono a livello di cuore, pelle, respirazione e circolazione. La sauna, oltre a rinforzare il sistema immunitario, riduce lo stress e addirittura l’insonnia. Migliora anche le reazioni allergiche, riduce i fastidi causati dalle malattie reumatiche, abbassa il colesterolo e accelera il metabolismo.

La sauna, in questo caso post allenamento, é un vero e proprio toccasana. É per questo motivo che viene chiamata la farmacia dei poveri. Come ogni cosa, va fatta rispettando le opportune precauzioni, e quindi: bere prima di entrarvi, non aver mangiato né tanto né troppo poco, fare movimenti lenti e non avere addosso indumenti non traspiranti.

É sempre bene assicurarsi con il proprio medico di poterla fare senza rischi per la propria salute, in particolare se si soffre di malattie cardiache, come citato prima, infezioni micotiche, febbre, raffreddori, pressione bassa, asma, ferite non rimarginate, malattie veneree, dermopatie, patologie neurologiche e neuromuscolari. Queste sono solo alcune delle condizioni per le quali è sconsigliata. Se non l’avete mai fatta, vi consigliamo prima di farla di chiedere consiglio al vostro medico.

Generalmente, se fatta rispettando le regole e in particolare dopo una sessione sportiva, aiuta a mantenersi in salute sia a livello mentale che fisico.

Continuate a seguirci per ulteriori #pilloledisalute, solo qui su Tennis Talker!