More
    TennisTalker MagazineTennis TTCircoliLa voce dei circoli: ecco l'associazione tennis sporting club Verona
    Pubblicato in:

    La voce dei circoli: ecco l’associazione tennis sporting club Verona

    Come nasce il vostro circolo? – La voce dei circoli

    La voce dei circoli – Il circolo, il cui proprietario é Enrico Cremonesi, o meglio il centro sportivo, nasce nel 1967 con la denominazione Sporting Club
    Mondadori in quanto inizialmente previsto come centro dopo lavoro per i dipendenti
    dell’omonimo stabilimento adiacente.
    In seguito alla vendita da parte del gruppo Mondadori al gruppo Pozzoni, il centro viene
    scorporato e rilevato dall’attuale proprietario Enrico Cremonesi nel 2011 cambiando
    denominazione in Sporting Club Verona.

    Potete raccontarci un aneddoto oppure qualche episodio che ha caratterizzato il vostro
    percorso? – La voce dei circoli

    Sicuramente, un evento che ha caratterizzato il passato in maniera gloriosa del nostro
    circolo è stato il prestigio di poter ospitare per parecchi anni le fasi finali della Coppa
    Valerio de Galea, competizione a squadre riservata ai migliori Under 18 d’Europa che ha
    visto calcare i campi del nostro circolo a giocatori del calibro di Djokovic, Fognini, Gasquet, Monfils, Tsonga, Seppi e tanti altri.

    Come state vivendo il periodo del covid-19 a seguito anche delle nuove decisioni prese dallo stato nel nuovo DCPM?

    Purtroppo il nostro circolo essendo un centro sportivo multidisciplinare (oltre ai 6 campi da tennis, annoveriamo 3 piscine, 2 palestre 2 campi da calcetto, 2 campi da bocce) è stato penalizzato fortemente nella propria attività tout court per cui auspichiamo di poter
    riprendere tutte le attività quanto prima.

    Se poteste esprimere un desiderio cosa aggiungereste al vostro Tennis Club? Quale
    potrebbe essere un plus per chi vive il vostro circolo?

    Sicuramente gli investimenti fatti di recente da parte della proprietà (nuova
    illuminazione a Led completamente nuova sia interna che esterna) e quelli prossimi
    futuri (verranno realizzati 2 campi da Padel) esaudiscono già di molto i nostri
    desideri, ma sicuramente se potessimo osare ancora di più perché no un altro paio
    di campi di cui uno veloce sarebbe sicuramente un plus, lo spazio non manca!

    Come giudicate il Tennis Italiano in generale, dal movimento di base alla gestione della
    Federazione, dagli atleti di punta ai giovani che si affacciano sulla scena internazionale?

    Negli ultimi anni il Tennis ha avuto un evoluzione molto importante, i numeri lo
    dimostrano i tesserati crescono di anno in anno ed è molto positivo merito anche dei
    nostri giocatori che si stanno distinguendo in maniera positiva Sinner, Berettini, Musetti,
    Sonego sono tutti ottimi esempi per le nuove generazioni!
    Per quanto concerne la federazione giudichiamo in maniera positiva l’operato degli
    ultimi anni con una buona attenzione verso i circoli.

    Sul tema giovani e agonisti: Come è organizzato il vostro settore agonistico e che progetti avete per il futuro? Come si evolverà la struttura nel breve e medio periodo?

    Per quanto riguarda il nostro settore agonistico annoveriamo una scuola tennis con la
    presenza di oltre 100 ragazzini, diretta dal Maestro Nazionale Mirko Pezzo.
    L’attività agonistica ci vede impegnati su due fronti sostanzialmente, il primo riguarda
    l’organizzazione delle competizioni individuali che prevedono 2 tornei Rodeo (1 di quarta
    cat e uno OPEN) che purtroppo però a causa COVID non verranno organizzati mentre
    per la stagione regolare abbiamo in cantiere un torneo di terza categoria a settembre e
    abbiamo inoltrato la domanda per l’organizzazione di un Torneo ITF Under 18 di grado 5
    con l’obbiettivo di riportare il tennis internazionale a Verona, piazza che sicuramente lo
    merita.
    Il secondo aspetto riguarda l’attività federale a squadre, attualmente annoveriamo 2
    squadre maschili una di cat. D2 e una di cat. D4 con l’obbiettivo di arrivare nel giro di un
    paio di anni ad una serie C, e 1 squadra femminile promossa lo scorso anno in cat. D2
    che ci piacerebbe portare anch’essa in alto nel corso dei prossimi anni.
    Per quanto riguarda i futuri interventi (campi da panel e illuminazione) vedi precedente
    domanda.

    Alessio Carbon
    SCV TENNIS

    La voce dei circoli – Un grazie speciale ad Alessio Carbon per l’intervista, e un grande in bocca al lupo a tutto il circolo di Enrico Cremonesi! Vuoi far sentire la tua voce? Contattaci!

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari