More
    TennisTalker MagazineNewsTrofeo Perrel-Faip: non ci sarà nessun italiano in semifinale
    Pubblicato in:

    Trofeo Perrel-Faip: non ci sarà nessun italiano in semifinale

    Battuti sia Arnaldi che Vavassori

    Battendo un italiano dopo l’altro, Jan-Lennard Struff vola in semifinale al Trofeo Perrel-Faip. Dopo due finali perdute, sogna il titolo.

    È fantastico vedere quanti ottimi giovani tennisti abbiate in Italia”Jan-Lennard Struff esordisce così, senza neanche domanda specifica.

    È legittimato a farlo, perché nella sua avventura al Trofeo Perrel-Faip di Bergamone ha battuti tre, uno dopo l’altro.

    Prima Flavio Cobolli, poi Luca Nardi, infine Matteo Arnaldi in una partita molto combattuta, chiusa solo al decimo game del terzo set, col punteggio di 4-6 6-1 6-4.

    “Lui ha giocato un ottimo primo set, per me è stato importante restare in partita dopo averlo perso e ridurre gli errori – dice Struff, all’undicesima vittoria a Bergamo su tredici partite – nel primo set forse ho sbagliato troppo, poi ho lottato duramente, tenendo tante palle in campo. Ma lui mi è piaciuto: è giovane e talentuoso, la differenza è stata minima”.

    Sceso al numero 168 ATP, soltanto tre anni fa era tra i top-30. Il ranking attuale non rispecchia il suo livello, anche se uscire dal mondo dei tornei Challenger è complicato. Costretto a giocarli dopo l’infortunio al piede di questa primavera, non ha ancora trovato la via per tornare tra i top-100. 

    “Mi sono fratturato l’alluce del piede destro. Dopo qualche settimana ho provato a riprendere gli allenamenti e per un po’ è andata bene, ma poi durante una sessione di due ore ho sentito un dolore dopo uno scatto verso un angolo. Si è scoperto che avevo un microstrappo a un osso del dito medio, sempre del piede destro. Ero pronto per giocare Roma e Roland Garros, ma mi hanno sconsigliato di farlo perché era pericoloso. E poi mi faceva male. Per fortuna adesso è tutto ok”.

    Il Trofeo Perrel-Faip è doppiamente importante per Struffi, perché ha una valenza preparatoria per le Davis Cup Finals di Malaga.

    Vista l’assenza di Alexander Zverev, il suo posto in singolare sembra garantito. 

    Abituato a giocare nel circuito ATP, Struff troverà un altro avversario mai affrontato prima: l’austriaco Jurij Rodionov, che nel match inaugurale aveva superato alla distanza Yannick Hanfmann, evitando un derby tedesco in semifinale.

    Jurij Rodionov

    LA STELLA INATTESA DI OTTO VIRTANEN

    A sorpresa, il primo semifinalista della parte bassa è il qualificato Otto Virtanen.

    Il finlandese, classe 2001, ha vinto cinque partite per eguagliare il miglior risultato in carriera. Noto per aver partecipato ad alcune Pro-Am, in cui mette alla prova tennisti dilettanti nel provare a rispondere al suo servizio, Virtanen ha mostrato un tennis di ottimo livello per battere – contro pronostico – la stellina Dominic Stricker, spegnendo la suggestione che lo svizzero potesse eguagliare quanto fatto da Holger Rune.

    Otto Virtanen

    NULLA DA FARE PER VAVASSORI

    Le ultime speranze per vedere un italiano in semifinale erano affidate ad Andrea Vavassori, a cui si chiedeva l’impresa contro Nuno Borges, numero 96 ATP e unica testa di serie rimasta in gara.

    Nuno Borges

    Andrea ci ha provato, ma non c’è stato nulla da fare. Esausto dopo tre mesi a tutta birra, si è arreso con un doppio 6-4 al portoghese, reduce da una stagione fantastica. Il piemontese ha avuto le sue chance, ma non è mai riuscito a strappare il servizio a Borges.

    In semifinale se la vedrà con Otto Virtanen: tra i due non ci sono precedenti.

    Il torneo si prepara al gran finale: oggi si parte alle 16.30 con Struff-Rodionov, seguito (alle 18.30) da Borges-Virtanen.

    Non prima delle 20 ci sarà la finale del doppio, con impegnato nuovamente Jan-Lennard Struff: in coppa con Henri Squire, se la vedrà con i francesi Jonathan Eysseric e Albano Olivetti.

    TROFEO PERREL – FAIP BERGAMO (45.730€, Slam Court)

    Quarti di Finale Singolare

    Jurij Rodionov (AUT) b. Yannick Hanfmann 4-6 6-4 6-4
    Jan-Lennard Struff (GER) b. Matteo Arnaldi (ITA) 4-6 6-1 6-4
    Otto Virtanen (FIN) b. Dominic Stricker (SUI) 6-4 7-6(5)
    Nuno Borges (POR) b. Andrea Vavassori (ITA) 6-4 6-4

    Semifinali Doppio
    Jonathan Eysseric / Albano Olivetti (FRA-FRA) b. Denys Molchanov / Aisam-Ul-Haq Qureshi (UCR-PAK) 6-4 4-6 11-9
    Jan-Lennard Struff / Henri Squire (GER-GER) b. Fabian Fallert / Hendrik Jebens (GER-GER) 4-6 6-3 10-5

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari