More
    TennisTalker MagazineCuriositàCapodanno 2021: tampone & champagne
    Pubblicato in:

    Capodanno 2021: tampone & champagne

    Cari talkers,

    il 2021 si è concluso, e in onore dell’anno nuovo iniziamo con una citazione:

    Scusa 2022, non è per diffidenza, ma usciamo da una storia difficile con due anni, possiamo dare una sbirciatina prima di entrare?

    Un minuto di silenzio per chi a Capodanno ha lavorato, tra cui il nostro caro, amato, estimato e seguitissimo Paolo Fox, preso dalle previsioni disastrose del nostro 2022.

    Si sarà messo le mani nei capelli a guardare il nostro futuro, visto l’andazzo.

    Cosa avete fatto a Capodanno?

    O forse la domanda migliore sarebbe: cosa NON avete fatto?

    Quel che avete fatto voi non lo so, ma vi dico quel che ho fatto io.

    Sveglia alle 7. Il gatto deve mangiare. Il suo veterinario lo ha definito ‘obesoide’. Permaloso come la padrona, vi lascio immaginare come può averla presa visto che non miagola più da tre mesi. Oltre ad essere obeso ora è anche offeso.

    Ore 8: cappuccino e.. tampone. Fila chilometrica verso l’unica farmacia aperta, un freddo che la metà bastava.

    Penso che, nel terrore che uscisse ‘non valido’, io sia arrivata cosi in alto con quell’oggetto simile a uno Swiffer in miniatura da prelevare un campione del cervello, si sa mai che mentre mi diagnosticano il covid mi trovino anche la causa che starebbe alla base del mio evidente e ormai risaputo ripudio verso la vita.

    Felice e grata del mio esito negativo, mi accingo ad organizzare il Capodanno che per me è nella lista nera delle disgrazie assieme a Ferragosto.

    Si perché, che cosa fai a Capodanno iniziano a chiedertelo tre mesi prima. Come se fosse il tuo ultimo giorno di vita, l’unica sera che vale la pena vivere, l’unico momento in cui ha davvero senso festeggiare.

    E allora che cosa fai? Esci. Ti prepari per il cenone, gli abiti che non ti entrano più dopo l’ennesima fetta di panettone, il sonno che ti cala alle 9 di sera poco prima di uscire, il rischio di venire colpito da un fuoco d’artificio abusivo del vicino esaltato, la tavolata a fianco che urla neanche avessimo vinto Wimbledon.

    Tra gli auguri di buon anno nuovo, eccoli spuntare come funghi:

    ‘Sono positivo. E purtroppo.. questa volta l’hanno preso anche i miei due pesci rossi, Pino e Daniele. Pino.. Pino non ce l’ha fatta‘.

    Benissimo, riaccendo la macchina e ritorno in farmacia per prendere altri 25 tamponi, lasciando li una buona parte della pazienza rimasta per questo 2021.

    In questo nuovo anno dico solo una cosa: speriamo non sia una variante del 2021.

    Buon anno,

    Giulia Guidetti for Tennistalker

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari