ATP Finals: Casper Ruud vince e va in semifinale

Casper Ruud ha dato del filo da torcere.. vediamo cosa è successo!

0
1162
Casper Ruud
source:http://www.livetennis.it/post/356483/ranking-atp-la-situazione-di-questa-settimana-casper-ruud-rafforza-la-top-ten/

 Il norvegese ha la meglio su Andrey Rublev (2-6, 7-5, 7-6 [7-5]), assicurandosi così un posto in semifinale. Si tratta di un traguardo doppiamente storico: già primo norvegese a partecipare alle ATP Finals, Ruud si spinge oltre superando la fase a gironi. 

A dispetto dello scricchiolante stato di forma di Rublev – prima della vittoria su Tsitsipas c’erano state sconfitte cocenti contro Tommy Paul (n.43, solo di recente trionfatore a Stoccolma), Adrian Mannarino (n.72), Van de Zandschulp (n.57) e Taylor Fritz (n.23) – Ruud era comunque dato per sfavorito dai bookmakers. Una previsione su cui sicuramente hanno influito le statistiche relative ai precedenti incontri tra i due: cinque partite tutte vinte da Rublev, 10-2 in termini di set.

La prossima sfida vedrà Ruud impegnato contro un altro asso russo: Daniil Medvedev. 

2-6 – Nel primo set non c’è storia. Dopo solo due game di rodaggio Rublev riesce al secondo break point a rubare il servizio a Ruud, consolidando l’allungo grazie a un esemplare turno alla battuta (al quarto è 40:0 per il russo, chiusa la porta in faccia a qualsivoglia possibilità di controbreak). Ruud accusa il colpo e al quinto riecco che perde il servizio (non basta il rassicurante 30:0 iniziale, una sonora batosta in forma di quattro punti consecutivi per Andrey ribalta tutto). Sul 4-1 il set è involato verso una rapida conclusione, esito mai seriamente a rischio – non un solo break point a carico di Rublev. Alle prese con due break points/set points nel settimo il norvegese li salva entrambi, negando all’avversario l’ennesima soddisfazione nel turno alla risposta. Niente bagarre all’ottavo, con il russo che si porta a casa il set dando un taglio netto alla faccenda (40:0).

In questa frazione s’è visto un Rublev letale nella prima di battuta, con il 92% di punti vinti (12/13).

7-5 – Nel secondo set la musica cambia. Al break point, subìto di nuovo al terzo game, Ruud stavolta risponde con un controbreak – dà ancora più peso all’impresa il fatto che il norvegese classe ‘98 fosse sotto 40:15, a un passo dal capitolare secondo tempistiche già viste nel primo set. La resilienza mostrata dal n.8 è cruciale: scampato a una possibile disfatta è pronto a battagliare. Nei successivi tre game l’intensità rimane alta, ogni volta si va ai vantaggi. Da segnalare in particolare il settimo, in cui Ruud – sotto 15-40 – mantiene salda la presa sulla partita rimontando da due break points di svantaggio fino ad aggiudicarsi il game. Meno al cardiopalma il resto de set, con Casper che al dodicesimo porta a casa l’1-1 sfruttando il secondo di tre break points a sua disposizione, e impedendo così che si andasse al tie-break.

7-6 [7-5] – Tie-break che alla fine arriva al terzo set. 

  • Ruud batte, la risposta è una comoda palla che scende a palombella all’altezza della linea di battuta. Casper entra in campo e al volo la spedisce col dritto alla destra di Rublev.

1-1 lungo scambio, un potente dritto inside-out di Rublev costringe il norvegese a un numero da circo per raggiungere la pallina nell’angolo alla sua sinistra, ci riesce ma l’inoffensiva ribattuta è un invito a scendere a rete e schiacciare che Rublev raccoglie con piacere: punto Andrey.

1-2 Rublev gioca di dritto anche sul rovescio e insiste sul rovescio di Ruud. Chiamato a un certo punto a rispondere sul dritto il russo arma un siluro che stavolta spedisce alla destra del norvegese. Inarrivabile per Ruud.

2-2 Rublev non resiste e tenta un rovescio lungo linea. Lo spazio c’era ma il colpo termina a lato.

3-2 Ace di Ruud.

4-2 Rublev batte, la risposta è debole, il russo ne approfitta e scaglia un dritto in avanzamento alla sinistra di Ruud. Andrey scende in volée pronto a sigillare il punto, Ruud anche se in difficoltà riesce a piazzare un bel rovescio basso leggermente alla sinistra di Rublev, che prova e manda sulla rete una demi-volée. 

4-3 Un fulminante cross stretto di dritto vale il punto a Rublev.

5-3 Altro ace di Ruud.

5-4 In uscita dalla battuta Ruud è molto aggressivo e gioca di dritto anche sul rovescio. Su un dritto inside-in la ribattuta di Rublev tocca e scavalca miracolosamente la rete. Spiazzato il norvegese.

6-4 Ruud fa correre il russo come un pendolo tra i due angoli del campo, scende in volèe e va di dritto, Rublev ci arriva ma una gran schiacciata chiude il punto.

6-5 Ace di Rublev.

7-5 Il terzo ace del tie-break vale a Ruud la semifinale.

Continua a seguirci per non perderti tutte le news in tempo reale!