Il nuovo metodo classifiche 2023: cosa cambia

Nuove classifiche, nuovi metodi, continui cambiamenti.. che cosa succederà?

0
9901
classifiche 2023

E’ stato pubblicato il 10 novembre il metodo classifiche che sarà valido per i tornei conclusi tra il 1 novembre 2021 e il 30 ottobre 2022 e che servirà a definire le classifiche 2023 (e da quest’anno faranno fede le date del PUC anche per i tornei finiti oltre la scadenza dichiarata).

Ci sono stati vari cambiamenti, alcuni più grandi e altri minori, che andremo ad analizzare punto per punto nel nostro articolo.

Partiamo dalle più significative:

  1. Ci saranno 5 promozioni durante l’anno!
    Marcia indietro rispetto all’anno scorso, tornano le promozioni di metà anno e, per la prima volta, saranno ben 5! In questo modo tabelloni e calcoli finali rispecchieranno di più il reale valore degli avversari incontrati.
  2. Armonizzazioni
    Vengono confermate le armonizzazioni per tutte le categorie, ma rispetto a quest’anno (in cui ricordiamo che le percentuali stanno causando molti dubbi e problemi) saranno a numero fisso per tutte le categorie e non solo per la seconda.
    Per la seconda categoria i numeri restano identici, cambiano invece (e molto) per la terza e quarta. Ad esempio, massimo 1050 3.1 maschili contro i 1755 di quest’anno o 11’750 4.6 contro i 20 e più mila di questanno, un bel salto che contribuirà a rendere molto più competitive le categorie più alte ma renderà di fatto molto difficile salvarsi o essere promossi.


    Fit ha anche aggiunto una postilla per evitarsi i problemi capitati quest’anno e dando date per l’eventuale modifica dei numeri per l’armonizzazione:
    La Federazione si riserva di pubblicare, tra la terza e la quarta pubblicazione delle promozioni nel corso dell’anno di modificare i suddetti numeri tramite apposita pubblicazione negli Atti Ufficiali
  3. Decurtazioni tornei OVER
    Altra parziale marcia indietro per quel che riguarda le decurtazioni che dall’anno scorso colpivano i tornei OVER e LADY. L’anno scorso erano decurtati tutti del 40%, quest’anno varrà questa distinzione:

    Quindi la maggior parte dei tornei tornerà ad avere punteggi normali o quasi. 
  4. Bonus dei campionati assoluti e di categoria
    Viene aggiunto il bonus per i campionati di IV categoria e soprattutto per i tornei di qualificazione regionale.


Per ogni incontro vinto nei campionati individuali assoluti, in quelli di II, III e IV categoria ed in quelli dei settori veterani e giovanili (compresi il torneo di qualificazione regionale ed il torneo di qualificazione nazionale giovanile che si svolge immediatamente prima dei Campionati stessi),  viene accreditato un bonus di 15 punti con un limite massimo di 75 punti per le fasi nazionali e 45 punti per le fasi regionali. I bonus sono cumulabili.

E’ anche aumentato il massimo di punti bonus ottenibili dal Master Grand Prix, da 30 a 45 punti.

  1. Classifiche U10
    Al termine della stagione i migliori U10 scelti dalla Federazione avranno una classifica e non NC come oggi. I giocatori U10 però non potranno più disputare campionati all’estero.
  2. Rimossa regola per cui la massima classifica ottenibile
    Dal prossimo anno non varrà più la regola per cui la massima classifica ottenibile era quella di un gradino superiore all’avversario di classifica più alta battuto.
  3. I ranking UTR varranno per equiparazioni di classifica
    Da quest’anno il ranking UTR potrà essere utilizzato per richiedere le equiparazioni come da tabella:

  4. Cambiano i punteggi derivanti dai tornei ITF
    Da quest’anno varranno anche i tabelloni di qualificazione, qui trovate le tabelle con i punteggi:


    Qui trovate il link ufficiale!

Vi piace il nuovo metodo classifiche? Trovate che le marce indietro operate da FIT siano sensate? Fatecelo sapere nei commenti!