More
    TennisTalker MagazineNewsSinner perde a Toronto: troppo stanco per giocare?
    Pubblicato in:

    Sinner perde a Toronto: troppo stanco per giocare?

    Sinner perde a Toronto – In questi giorni si stanno tenendo match importanti in America, e sono quelli che vedono partecipare l’azzurro Jannik Sinner, che é apparso fin da subito molto stanco, come se fosse privo di energie per affrontare i match che lo attendevano.

    E infatti, stremato come poche volte lo abbiamo visto, Sinner é sceso in campo, nonostante fosse arrivato vittorioso da Washington.

    É stato proprio questo arrivare vittorioso che ha fatto riflettere. Avendo vinto i match di Washington ci si aspettava un Sinner in ottima forma, e invece non é stato cosi.

    Il match: L’australiano ha servito bene, senza fare nulla di più, ma l’italiano non è mai riuscito a rispondere. Il primo set inizia con la classica fase di studio che però non dura a lungo. Nel quarto game infatti, con Sinner al servizio avanti 40-0, Duckworth accelera e conquista cinque punti di fila con conseguente break: è 3-1. L’australiano, poi, conserva il vantaggio per il resto del parziale (nonostante due palle del controbreak a favore dell’altoatesino nel settimo game) e chiude 6-3. Nel secondo set purtroppo Sinner non è mai pericoloso e non riesce mai a essere incisivo con i suoi colpi migliori. Il servizio funziona a sprazzi e in risposta le cose non vanno meglio. Il break di Duckworth nel settimo game chiude di fatto la partita. Con un 6-4 l’australiano si guadagna gli ottavi di finale, si legge sulla Repubblica.

    E Fognini? – Sinner perde a Toronto

    Niente ‘National Bank Open’, quinto Atp Masters 1000 stagionale, in corso sui campi in cemento di Toronto neanche per Fognini, sconfitto da Rublev, in un’ora e mezza di gioco.

    Gli azzurri, dopo Sinner, Fognini e Sonego, non parteciperanno piu ai prossimi incontri sui campi in cemento di Toronto. Dopo le sconfitte, dovranno ritentare la fortuna in altri tornei, perché purtroppo qui, non si é potuti andare avanti. Jet lag? Stanchezza fisica? Non si sa, di certo peró gli azzurri sono stati messi in difficoltá.

    Buone notizie invece dal Canada (Montreal) dove Camila Giorgi si è qualificata per gli ottavi di finale del “National Bank Open”, Wta 1000 da 1.835.490 dollari che si sta disputando sui campi in cemento di Montreal. Dopo aver battuto la belga Elise Mertens all’esordio, l’azzurra – numero 71 del mondo – si è sbarazzata anche dell’argentina Nadia Podoroska, numero 38 Wta, con il punteggio di 6-2 6-4. Negli ottavi Giorgi sfiderà la ceca Petra Kvitova, settima testa di serie del torneo. (La Repubblica)

    Cosa ne pensate dei nostri atleti sui campi? Pensate che ci sia una motivazione che spieghi i risultati non attesi? Fatecelo sapere, sempre qui su tennistalker.it!

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari