Tendine d’Achille – cosa c’é da sapere – tennistalker

Scopriamo nel dettaglio che cos'é la tendinite al tendine d'Achille e quali sono i trattamenti mirati alla risoluzione del problema!

0
1761
tendine d'achille
image source: formativezone.it
La Tendinite è l’infiammazione acuta o progressiva di un tendine, struttura che collega le ossa ai muscoli, permettendo così il movimento delle articolazioni. Quando ciò si verifica nel tendine di Achille, può causare dolore ad ogni passo e limitare in modo significativo le attività anche le più semplici. Alcune persone possono sviluppare anche una forma di tendinite di Achille che si presenta con piccole quantità di crescita ossea nel tendine stesso e che può essere vista ai raggi X e in genere si verifica per il prolungarsi dei sintomi e per il non immediato intervento. Le lesioni più estreme del tendine di Achille sono quelle che riportano una rottura che è dove il tendine effettivamente "scoppia" e si rompe, insomma un tipo di lesione così definita "esplosiva".

I disturbi legati ai tendini tendenzialmente in termini percentuali si aggirano intorno al 30/ 50% rispetto agli infortuni legati all'attività fisica e motoria. Tuttavia, la tendinopatia di Achille colpisce non solo gli atleti, ma anche inattive. La ricerca attuale suggerisce che esiste una correlazione significativa tra la prevalenza della tendinite di Achille e coloro che soffrono di altre malattie come l'obesità, l'ipertensione e l'uso di steroidi.

Il tendine d'Achille è il tendine più grande e più forte del corpo ed è fondamentale per l'arrampicata, la corsa e i movimenti che si usano anche spesso sul campo da tennis. È funzionale per qualsiasi cosa, dal servire una pallina da tennis al portare la spesa su per le scale. Il tendine di Achille può rompersi per molteplici ragioni, tra cui lesioni, farmaci o disallineamento biomeccanico e in genere si verifica quando il tendine di Achille viene allungato in modo traumatico. I pazienti riferiscono spesso un improvviso "pop" e la sensazione di qualcuno che li prende a calci nella parte posteriore della gamba senza che nessuno sia presente.

Cosa si può fare per la lesione d'Achille?

Le rotture del tendine d'Achille possono essere trattate sia chirurgicamente e sia non chirurgicamente ma se rilevate precocemente e trattate in modo appropriato dopo il trauma. Il trattamento non chirurgico include tipicamente il casting e la terapia fisica, mentre il trattamento chirurgico mira a riattaccare il tendine e ripristinare la funzione. Molte persone sono scioccate nel sentire che la ricerca mostra che i risultati sono essenzialmente gli stessi indipendentemente dal piano di trattamento. Il recupero dopo una rottura del tendine d'Achille è possibile! Uno studio recente ha rivelato che il 70% dei giocatori di NFL, MLB e NBA è tornato a partecipare alla stagione successiva dopo il trattamento chirurgico.

Rottura del tendine d'Achille - Sintomi e cause 

La maggior parte dei pazienti vede una drastica diminuzione dei sintomi in seguito al completamento di un protocollo di cura conservativo, trattamenti che evitano misure invasive. Molti di coloro che soffrono di sintomi correlati alla tendinite di Achille migliorano con un programma di stretching a casa e 6-8 settimane di terapia fisica una volta che i sintomi acuti si attenuano.

Non è raro vedere pazienti con sintomi debilitanti / gravi con uno scarpone da passeggio con un sollevamento del tallone per immobilizzare e ridurre al minimo la tensione sul tendine di Achille. Questo può spesso ridurre il dolore e il disagio e riportare i pazienti a un'attività come il tennis più rapidamente.

Per coloro che non sentono un significativo sollievo sintomatico, ci sono prove che suggeriscono benefici dalle iniezioni di plasma ricco di piastrine e dalla terapia con onde d'urto extracorporee che è un trattamento non chirurgico e non invasivo che utilizza onde d'urto esterne al corpo per stimolare la guarigione.

Come ultimo risultato, se tutti gli sforzi conservativi falliscono, c'è una procedura chirurgica che può essere eseguita. Naturalmente, come per qualsiasi operazione, ciò richiede una convalescenza e una riabilitazione con i tempi dettati dai protocolli medici. Tempo lontano dal tennis e da attività fisica e motoria e tempi di inattività durante il recupero.

Le informazioni contenute in questo articolo sono da considerarsi esclusivamente a scopo informativo. Recatevi dal vostro medico curante se ritenete di soffrire di una tendinite al più presto. 

Source > ustamasblog.com