More
    TennisTalker MagazineRubricheAlessio Foresti: ecco come sono diventato un incordatore professionista
    Pubblicato in:

    Alessio Foresti: ecco come sono diventato un incordatore professionista

    Alessio Foresti: Molti mi hanno chiesto come sono diventato un incordatore professionista.

    Ecco come è andata:

    Da sempre sono un appassionato di tennis fin dalla metà degli anni settanta ho sempre visto la figura dell’incordatore come una figura quasi magica.A quei tempi quando andavi a far incordare la racchetta, il negoziante ti chiedeva “Budello o Sintetico?”….C’era solo quella scelta, il confronto con l’enorme varietà di opzioni di corde di oggi è pazzesco.

    Dalla fine degli anni 80 mi sono allontanato dal mondo del tennis e per seguire la mia professione principale.Ho continuato a giocare di tanto in tanto a livello amatoriale ma non avevo mai preso in considerazione l’attività di incordatore, fino a quando mio figlio non ha cominciato a giocare a tennis a livello agonistico.

    Avuto l’esigenza di seguire mio figlio per le incordature, ho cominciato a cercare nel web video che potessero aiutarmi, da qui a l’acquisto della prima macchina incordatrice il passo è stato breve – Alessio Foresti

    Così facendo sono andato avanti per circa 6-7 mesia incordare in maniera diciamo così amatoriale. Il livello tennistico di mio figlio cresceva e non so perché ma una vocina mi continuava a dire che dovevo crescere anch’io per aiutarlo. Quindi non contento in quel momento del livello delle mie incordature ho provato a cercare in internet una scuola per incordatori. Così facendo ho trovato la home page dell’ IRSA (Italian Racquet Stringer Association). Ho contattato il responsabile e a novembre del 2013 ho fatto il primo corso base. Il primo corso base è stato illuminante ho capito quanti errori stavo commettendo e quante cose nuove dovevo studiare. Ero sbalordito e contemporaneamente entusiasta di capire come una figura da incordatore avesse bisogno anche di una preparazione così profonda. Ho cominciato ad affinare le mie tecniche ed aumentare le mie conoscenze teoriche sui materiali delle corde e delle tecniche di incordatura.

    Dopo un po’ di Gavetta nel 2014 ho partecipato al corso per Pro Stringer e Racquet Technician di IRSA. Una volta ha superato i test di qualifica, decisamente “tosti”, mi sono ritrovato catapultato in una dimensione completamente nuova di altissima professionalità. Ho continuato a studiare per conto mio provare e testare nuove soluzioni di corde per le esigenze di mio figlio. Contemporaneamente continuavo nello studio dei materiali delle varie tipologie di corde fino al punto di acquistare una macchina inventata dall’ing. Gabriele Medri per effettuare i test sulle varie corde per scoprirne le caratteristiche.

    L’IRSA

    Nel 2015 la IRSA mi ha promosso a tutor e ho cominciato a tenere i corsi base per la qualifica di Racquet Stringer. Mi sono appassionato talmente tanto a questa nuova attività che adesso che mio figlio ha smesso di giocare, io continuo a coltivare questa passione con grande entusiasmo. Trovo estremamente stimolante quando una persona si rivolge a te e ti chiede consigli per migliorare le prestazioni di gioco, sia che si tratti delle incordature o che si tratti della customizzazione della racchetta.

    Nel 2019 ho avuto l’onore di diventare il presidente dell’ IRSA. Titolo del tutto inaspettato Ma mi ha fatto estremo piacere il vedere riconosciuto la mia dedizione a questa attività. Nel 2020 la Federazione Italiana Tennis mi ha contattato per un inizio di collaborazione come docente federale di tecniche e materiali di incordatura, questa grande opportunità la considero la ciliegina sulla torta di questa avventura nata per caso. Durante il 2020 ho aperto il mio canale YouTube, Pilot Stringer, dove tratto il mondo delle corde a 360 gradi. Spero che questa mia piccola breve cronostoria possa essere da stimolo per le persone appassionate al fantastico mondo del tennis.

    Buon Tennis a tutti

    Vi é piaciuto l’articolo? Commentiamolo insieme, sempre qui su Tennistalker!

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari