More
    TennisTalker MagazineTennis TTCircoliLa voce dei circoli oggi intervista il circolo tennis Ceglie!
    Pubblicato in:

    La voce dei circoli oggi intervista il circolo tennis Ceglie!

    Come nasce il vostro circolo?

    l nostro Circolo nasce nel 2007 per la volontà di alcuni amatori del tennis di recuperare i campi da tennis situati nella villa comunale della Città di Ceglie Messapica posta in una zona centrale della città e piena di verde denominata Villa dei Cento Pini. L’idea nasce a seguito di un torneo estivo e concretizzandosi poi prima con la costituzione della associazione e dopo nel 2011 con la affiliazione alla Federazione Italiana Tennis e costituzione di una scuola tennis allora “Club School”. Da allora c’è stata una evoluzione continua del club che è culminata nel 2018 con l’acquisto di un pallone pressostatico che consente soprattutto la continuità della scuola tennis, poi con il rifacimento in resina Mapei dei campi con colori verde e viola ed infine con il rifacimento totale di club house e spogliatoi che vedranno vita alla fine di questo anno. Tutti i progetti sono stati affrontati con le sole forze economiche del Club. 

    Come state affrontando il covid e le nuove decisioni dei DCMP?

    Questo periodo afflitto dal Covid è molto difficile per tutte le associazioni sportive ma noi non ci perdiamo d’animo e utilizzando le accortezze previste dai protocolli prescritti dal Ministero, CTS e Federazione proseguiamo le nostre attività ed in particolare la scuola tennis per la quale abbiamo deciso di non installare il pallone pressostatico per consentire a tutti, agonisti e non di potersi allenare.

    Se poteste esprimere un desiderio per il vostro circolo, quale sarebbe?

    Riguardo ai desideri da esprimere ce ne sarebbero tanti e tanti sono stati espressi in passato e con caparbietà realizzati. Ci auguriamo comunque di poter realizzare un terzo campo, una palestra ed eventualmente un campo da padel.

    Cosa ne pensate del tennis italiano e dell’organizzazione della Federazione?

    Il Tennis italiano è cresciuto in maniera smisurata, probabilmente grazie all’ottimo lavoro fatto dalla Federazione e dalla Scuola di Formazione Lombardi che forma ogni anno istruttori, preparatori e dirigenti pertanto il movimento di base è ben supportato anche se necessiterebbe a livello agonistico giovanile di investimenti maggiori soprattutto con una presenza più capillare e locale della Federazione, tuttavia i vertici sono sempre a lavoro e sicuramente implementeranno questo aspetto. I giovani tennisti, Sinner, Zeppieri, Musetti (quest’ ultimo peraltro protagonista delle Borotra Cups, coppa Davis under 16, organizzate nella nostra provincia dal Circolo nostro gemellato di Latiano) fanno ben sperare.

    Come vi organizzate dal punto di vista dei giovani e dell’agonismo?

    l nostro settore agonistico è ben organizzato grazie al lavoro degli istruttori Fabrizio Carani, prossimo maestro fit, di Graziana Sportelli e di Luca Ciracì, istruttore e preparatore fisico che contribuiscono alla crescita dei nostri ragazzi i quali ambiscono a salire in seconda categoria come il nostro atleta di punta Cegliese, Simone Turrisi, neo diciottenne. Abbiamo vinto il campionato di D2 e puntiamo ad un campionato di vertice in D1 sia con la squadra maschile che con quella femminile. 

    Il presidente, Domenico Maria Conte

    La pagina del circolo su Tennistalker la trovate qui: https://www.tennistalker.it/circolo/1803

    Ringraziamo il circolo tennis Ceglie per aver preso parte all’iniziativa! Vuoi partecipare e far sentire la tua voce? Cosa aspetti, contattaci!

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari