More
    TennisTalker MagazineNewsPiemonte Open Intesa Sanpaolo, due italiani in finale
    Pubblicato in:

    Piemonte Open Intesa Sanpaolo, due italiani in finale

    Musetti, il favorito, non ha perso un set in tutto il torneo, Passaro sbaraglia Sonego, il beniamino di casa, in semifinale

    La giornata di sabato 18 maggio sui campi del Circolo della Stampa Sporting di Torino è stata ricchissima di partite emozionanti. Abbiamo assistito durante la prima metà della giornata a 4 bellissimi quarti di finale dai quali è uscito vittorioso un poker di giocatori italiani, assicurando che la finale di domenica sarà tutta tricolore. Dal pomeriggio i quattro si sono affrontati nelle due semifinali che hanno assegnato i nomi dei finalisti.

    Francesco Passaro, perugino classe 2001, ha eliminato Lorenzo Sonego conquistando la finale al Circolo della Stampa Sporting (foto Francesco Panunzio)
    Francesco Passaro, perugino classe 2001, ha eliminato Lorenzo Sonego conquistando la finale al Circolo della Stampa Sporting (foto Francesco Panunzio)

    Il primo ad accedere all’incontro decisivo, Francesco Passaro, classe 2001 e attualmente 240 nella classifica ATP, ha incassato nei quarti una splendida vittoria contro il coetaneo statunitense Brandon Nakashima (ATP ranking 72). Due set combattuti punto su punto e terminati con due tesissimi tie-break, poi un terzo set nettamente in favore del perugino, oltre due ore e mezza di partita, terminata con il risultato 7-6 6-7 6-1.

    Nel successivo derby tutto azzurro contro Lorenzo Sonego, Francesco è straripante. Non sembra aver accusato la fatica del match precedente e prende il comando della situazione. Sonego, dopo aver battuto con una certa facilità l’americano J.J. Wolf ( 6-3 6-3) ai quarti, avverte probabilmente la pressione di giocare sotto gli occhi di tutti i suoi fan, concittadini e amici di infanzia, anche l’ex-coach Gipo che è venuto a sostenerlo nel circolo dove è cresciuto. Un incontro di poco più di un’ora il perugino si è imposto con un netto 6-3 6-2.

    In sala stampa a fine giornata Passaro ha commentato gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi tornei, Roma e Torino.

    Francesco Passaro in conferenza stampa dopo la semifinale vinta contro Sonego
    Francesco Passaro in conferenza stampa dopo la semifinale vinta contro Sonego (Foto: Roberta Rizzi)

    Non mi sarei aspettato queste due settimane, però lavoro tutti i giorni per  vivere queste settimane, queste settimane sono il motivo per cui lavoro, faccio sacrifici e mi dedico in tutto e per tutto a questo sport, quindi sono grato, sono contento.

    Francesco ha risposto anche ad alcune domande di TennisTalker:

    Ultimamente hai battuto parecchi top 100: a Roma Griekspoor e Rinderknech, qui a Torino nei giorni scorsi Galan e Ruusuvuori, oggi Nakashima e poi il beniamino di casa Lorenzo Sonego! Cosa provi dopo queste vittorie? Solo soddisfazione o pensi già a che cosa ti ha consentito di vincere e a cosa ancora devi migliorare per tornare al tuo Best Ranking (n.d.r. 108 nel 2023), che ormai hai quasi raggiunto (n.d.r. Lunedì sarà intorno al numero 150 – 130 in caso di titolo)?

    Sicuramente molta soddisfazione, molta felicità. Sono senza parole oggi, perché comunque non pensavo… Pensavo di poter vincere, ma non di vincere così nettamente dopo comunque la partita lunga di questa mattina. Però mi sentivo veramente in palla. Sono riuscito a gestire bene le due ore tra la partita e l’altra e avevo le giuste energie. Sono veramente contento, sicuramente so che devo migliorare molto. Devo continuare a lavorare come sto facendo con tutto il mio team. Oggi il servizio mi ha dato una grandissima mano, soprattutto con Lorenzo, quindi devo continuare ad insistere, devo rafforzare i punti forti. Perché il livello, se per giocare a livello più alto bisogna fare tutto al meglio, quindi c’è sempre da migliorare qualcosa. E sicuramente non mi voglio fermare qua perché mi sono reso conto che sono competitivo a questo livello e l’ho fatto per due settimane di fila, quindi devo continuare così per voler poter risalire la classifica e entrare stabilmente nei top 100.

    Questo è dunque il tuo obiettivo?

    Sì, l’obiettivo è quello. Il sogno di tutti è entrare in top 100, poi cercare di rimanerci. Il mio obiettivo più grande, è superare l’altro storico perugino Cancellotti, che è stato numero 21. Sarebbe il mio sogno superarlo per diventare il perugino più forte della storia. Però no, lo saluto anche perché mi scrive sempre, mi sostiene e questo mi fa molto piacere.

    Spero che questo sia l’inizio. sicuramente un punto di partenza da cui prendo tutte le cose positive che ho fatto per cercare di crescere ancora di più sia a livello di tennis che a livello come persona.

    In questo momento si stanno sfidando nella seconda semifinale odierna Lorenzo Musetti e Luciano Darderi. Chi preferiresti come avversario nella finale di domani?

    Mah, tutti e due. Con Lorenzo vorrei prendermi la rivincita di Forlì di due anni fa. Stanno giocando tutti e due bene, sono entrambi arrivati alla semifinale quindi non c’è uno che gioca peggio. Quindi dovrò lottare, dovrò soffrire per poter sperare di portare a casa il risultato.

    Siamo tutti innanzitutto bravi ragazzi, siamo tutti, stiamo giocando tutti bene, quindi spero solo che ci sia parecchia gente che ci sostiene, che ci viene a guardare, che è sempre bello giocare davanti a un grande pubblico e poi io farò il mio meglio per vincere, ma il campo dirà la sua. Spero solo di avere un buon atteggiamento e di fare la mia partita.

    Della seconda semifinale serale, l’incontro più emozionante e spettacolare del torneo, la vittoria è stata di Lorenzo Musetti, che dunque sfiderà Francesco domenica alle 14.

    Lorenzo Musetti, 22 anni da Carrara, ha conquistato la finale del Piemonte Open Intesa Sanpaolo eliminando Luciano Darderi (foto Francesco Panunzio)
    Lorenzo Musetti, 22 anni da Carrara, ha conquistato la finale del Piemonte Open Intesa Sanpaolo eliminando Luciano Darderi (foto Francesco Panunzio)

    Il suo percorso a Torino è iniziato con un trionfo all’esordio di venerdì contro il belga David Goffin, per poi raddoppiare la posta sabato, sconfiggendo prima il brasiliano Felipe Meligeni Alves con un convincente 6-1 6-3 e poi, in serata, superando Luciano Darderi in un derby tutto italiano che ha tenuto tutti con il fiato sospeso.

    La partita contro Darderi è stata una battaglia epica, un duello che ha messo in luce la resilienza e la capacità di Musetti di rimanere concentrato nei momenti critici. Nonostante un inizio difficile, con Luciano in vantaggio per 3-0, Musetti ha trovato la forza di reagire, di ingranare e di mostrare il miglior tennis della settimana.

    Lorenzo ha saputo fare la differenza quando contava di più, prima con un break decisivo sul 5-5 del primo set e poi nel tie-break del secondo, dove ha annullato quattro match-point a Darderi prima di sigillare la vittoria con un 10-8 che gli ha regalato il pass per la finale.

    Le parole di Musetti dopo la partita risuonano come un inno alla perseveranza e all’eccellenza: “Abbiamo giocato una partita di altissimo livello, lottata punto su punto dall’inizio alla fine. Non l’ho iniziata benissimo, ma mi sono ripreso in fretta e in campo ho avuto buonissime sensazioni. Mi sono piaciuto soprattutto in termini di atteggiamento, un aspetto che può fare la differenza verso un ulteriore salto di qualità“.

    Vi aspettiamo sui campi del Circolo della Stampa Sporting di Torino domenica 19 maggio alle 14 in punto per il derby finale tra Musetti, il favorito e n.1 del tabellone, e Passaro, che sta vivendo un periodo di forma straripante ed è arrivato in finale nonostante fosse il giocatore con la classifica più bassa fra i 28 del main draw!

    RISULTATI di sabato 18/05/2024
    Singolare. Semifinali: Lorenzo Musetti (Ita) b. Luciano Darderi (Ita) 7-5 7-6, Francesco Passaro (Ita) b. Lorenzo Sonego (Ita) 6-3 6-2.
    Singolare. Quarti di finale: Lorenzo Musetti (Ita) b. Fernando Meligeni Alves (Bra) 6-1 6-3, Luciano Darderi (Ita) b. Matteo Arnaldi (Ita) 6-2 2-6 6-3, Lorenzo Sonego (Ita) b. J.J. Wolf (Usa) 6-3 6-3, Francesco Passaro (Ita) b. Brandon Nakashima (Usa) 7-6 6-7 6-1.
    Doppio. Semifinali: Mies/Skupski (Ger/Gbr) b. Escobar/Nedovyesov (Ecu/Kaz) 6-2 6-7 10/5, Heliovaara/Patten (Fin/Gbr) b. Arneodo/Weissborn (Mon/Aut) 7-5 6-7 10/6.
    IL PIEMONTE OPEN INTESA SANPAOLO DAL VIVO – È ancora possibile acquistare i biglietti per assistere alle finali del Piemonte Open Intesa Sanpaolo sulla piattaforma TicketOne, con uno sconto del 20% sul singolo biglietto per i tesserati della FITP. I tagliandi sono disponibili anche al Circolo della Stampa Sporting, presso la biglietteria all’ingresso di corso Agnelli 67/a.
    IL PIEMONTE OPEN INTESA SANPAOLO IN TV – La finale del tabellone di singolare del Piemonte Open Intesa Sanpaolo saranno trasmessi in diretta e in esclusiva sul canale della FITP, SuperTennis Tv (64 del digitale terrestre, 224 di Sky), oltre che in streaming sul sito Supertennis.tv e sulla piattaforma digitale SuperTenniX.

    Commenti

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Newsletter

    Ti potrebbe interessare...

     

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER MEDIA PARTNER

    più popolari