More
    TennisTalker MagazineNewsIl polverone sollevato dalla frase di Amelie Mauresmo
    Pubblicato in:

    Il polverone sollevato dalla frase di Amelie Mauresmo

    Quando ad Amelie Mauresmo hanno fatto presente la netta disparità tra la quantità di partite serali giocate finora dalle donne rispetto alla controparte maschile, ecco cos’ha risposto la direttrice del Roland Garros ed ex n. 1 WTA: “In quest’epoca in cui ci troviamo al momento, come donna ed ex giocatrice non penso sia cattivo o ingiusto dire che al momento esercitino più attrattiva – si può dire così? Fascino? L’idea generale è quella – gli incontri maschili”.

    Iga Swiatek ha espresso la sua opinione a riguardo, senza nascondere una certa delusione:“È un po’ deludente e sorprendente perché lei pure era nella WTA. Dal mio punto di vista per chiunque è più conveniente giocare a orari normali, ma voglio intrattenere e anche mostrare il mio miglior tennis in ogni partita. Quando scendo in campo sono sempre concentrata alla stessa maniera, che sia una sessione diurna o serale. Resta una delusione”.

    “Penso che il tennis femminile abbia molti vantaggi. Alcuni possono dire (che) è imprevedibile e che le donne non sono costanti. Ma d’altra parte, ciò può essere allo stesso tempo qualcosa che attira più persone”.

    A Eurosport UK Wilander ha commentato la vicenda, dicendo che secondo lui il problema starebbe nella durata delle partite: “Al meglio dei tre set, cos’avremo, una sessione serale da un’ora? Non è una questione di donne o uomini, è perché si ha al meglio dei tre set e al meglio dei cinque. Penso che potrebbero iniziare un po’prima, far giocare un incontro femminile, questo è sicuro, e poi dopo inserirne uno di doppio in modo che il programma duri un minimo di tre ore, a quel punto è ok. Ma in questo momento fissare un incontro femminile alle 21:00 che potrebbe finire nel giro di un’ora credo sia a troppo rischioso”.

    “Naturalmente vogliamo parità di diritti, capisco l’uscita di Amelie Mauresmo che le partite più popolari, più viste il più delle volte possano essere quelle degli uomini, ma ciò non vale per Iga Swiatek in Polonia. È più una questione di durata delle partite […]. Secondo me si dovrebbe fare prima un incontro femminile e poi uno di doppio misto. A quel punto puoi avere un incontro femminile, poi uno maschile, poi uno femminile (alternando ogni giorno)”.

    Fonte: https://www.eurosport.com/tennis/disappointing-and-surprising-iga-swiatek-

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari