Che cosa succederà a Djokovic? Il vaccino

Dagli Australian Open avvertono: sta scadendo il tempo per Novak Djokovic

0
1170
Djokovic

 È confermato in via definitiva. Agli Australian Open 2022 (in programma dal 17 al 30 gennaio) potranno partecipare solo i giocatori del tutto vaccinati contro il COVID-19 – è il primo torneo del Grande Slam a esigere una copertura vaccinale completa contro il COVID. Si tratta di una misura di sicurezza non circoscritta agli atleti bensì estesa a chiunque sarà presente in loco, dagli spettatori allo staff. La decisione risulta motivata dalla travagliata situazione vissuta dallo stato del Vittoria, il più colpito in Australia dall’epidemia (1268 morti sui 1922 complessivi nel paese dovuti alla pandemia e 109000 casi dei 194000 totali), con Melbourne uscita appena lo mese scorso dall’ultimo di sei lockdown. L’obbligo di vaccinazione escluderebbe dalla competizione Novak Djokovic, campione in carica restio a vaccinarsi che fin qui ha temporeggiato rifiutando di rendere noto il suo stato il tal senso, in attesa di conoscere le direttive definitive. Adesso l’ufficialità è arrivata e il tempo stringe.

Craig Tiley, direttore del torneo, ha fatto sapere che tra l’inizio e la metà di dicembre sarà stabilito chi accederà all’evento, se il serbo intende dare la caccia al suo 21° Grande Slam in terra australiana deve muoversi alla svelta. Ma Tiley in questo periodo non è stato in contatto solo con Djokovic, secondo quanto da lui dichiarato sia Medvedev si Nadal hanno in programma di partecipare, così come Naomi Osaka (detentrice del titolo nella categoria femminile) e Serena Williams – alla ricerca del 24° Grande Slam per pareggiare il record di Margaret Court. Il torneo prevede la capienza al completo delle strutture, con la Rod Laver Arena pronta a riempire i circa 15000 posti disponibili.

Il programma della seconda settimana è cambiato, con entrambe le semifinali femminili in singolo da disputarsi nella serata di giovedì mentre quelle maschili si terranno il venerdì nel corso di una doppia sessione pomeridiana e serale. Sabato la finale femminile e nella domenica 30 gennaio quella maschile. Infine, è stato annunciato che il torneo resterà a Melbourne almeno fino al 2044 (terminate le negoziazioni di un nuovo contratto con Tennis Australia), sfumano così le voci di un trasferimento degli Australian Open a Sydney.  

Fonti: https://www.espn.com/tennis/story/_/id/32670276/novak-djokovic-status-limbo-australian-open-chief-confirms-tournament-vaccine-requirements