Punti FIT e i doppi: una storia complicata

Punti fit e i doppi, facciamo chiarezza!

0
3204
FIT
tennistalker

Da 2 anni alcuni doppi giocati durante l’anno danno un bonus che si somma ai punti FIT dei giocatori. Partiamo da qui per provare a spiegare come funziona questo bonus che spesso crea incomprensioni nei giocatori e nei frequentatori del nostro sito.

Riportiamo subito il testo ufficiale, preso direttamente dal metodo classifiche 2022, punto 3.4.H

(LINK)

Partendo dal testo, andiamo ora a spiegare nel dettaglio la regola. Se tutte queste condizioni sono soddisfatte, vi spetterà il bonus! 

  1. Dovete aver vinto almeno un doppio. (bella scoperta…).
    Il doppio è valido però soltanto se è stato vinto nelle gare a squadre dei campionati degli affiliati.
    (Il Campionato degli Affiliati è composto dalla Serie A1, Serie A2, Serie B1, Serie B2, Serie C e Serie D (tutte le divisioni). Nessun altro campionato o manifestazione a squadre (es. il campionato invernale) concorre per l’assegnazione di questo bonus).
  2. Il doppio deve essere stato vinto sul campo e non per partita Non Disputata (ND).
     
  3. Dovete avere slot vittorie base liberi. Cosa significa? Ogni classifica ha un numero minimo di partite considerate che riportiamo nell’immagine.

    Se le vostre vittorie sono in numero inferiore a quelle che vedete nella tabella, potete avere il bonus.
    Attenzione n1! Le vittorie aggiuntive date dal coefficiente non possono essere colmate da un doppio.
    Attenzione n2! Le vittorie da 0 punti valgono come vittorie e tolgono lo stesso uno slot.

Se queste 3 semplici condizioni sono soddisfatte, ogni slot libero che avete può essere riempito da un doppio e ciascun doppio, quali che fossero gli avversari, varrà come una vittoria da 25 punti, qualsiasi sia la classifica del giocatore.

Il bonus, come molti degli altri bonus del metodo classifiche, può essere perso se le tre condizioni di cui abbiamo parlato non sono più verificate. Visto che le prime due è difficile cambino, l’unica da tenere in considerazione è la terza per questa eventualità.

Se a inizio stagione avete classifica 3.5 e 6 partite di singolare vinte , potete avere 2 bonus doppi per un totale di 50 punti. Se poi durante la stagione vincete altre 2 partite, magari da 10 punti ciascuna, il vostro punteggio salirà di 20 per i match ma scenderà di 50 perchè i bonus vi verranno rimossi.

La logica di questo bonus è quella di cercare di non avere classifiche troppo “false” per quei giocatori che giocano magari solo le competizioni a squadre durante l’anno. 

Un giocatore che vince le sue 2 partite di singolo e 4 doppi in coppa a squadre difficilmente scenderà di classifica a fine anno.

A questo punto, un’altra domanda che i giocatori potrebbero porsi è: cosa succede quando si vince una partita di un doppio in un normale torneo non a squadre? O in coppa invernale?

La risposta è semplice, non succede assolutamente nulla. Non concorre a modificare nessun parametro utile per alcuna classifica. Vincendo da NC un Open di doppio, si rimarrà NC.

A cosa servono quindi i tornei di doppio senza montepremi? Al solo divertimento delle coppie iscritte. Perchè in fondo il tennis, anche agonistico e anche quando si paga una quota FIT per il torneo, nasce per essere un divertimento.