More
    TennisTalker MagazineNewsWilander sull’attuale stile di gioco di Rafa: “Trovo il suo tennis più divertente di quello...
    Pubblicato in:

    Wilander sull’attuale stile di gioco di Rafa: “Trovo il suo tennis più divertente di quello di Roger o Novak”

    In un’intervista all’Equipe Wilander ha parlato dello stile di gioco del maiorchino, commentandone i cambi nel tempo, facendo un paragone con quello di Roger ed esprimendo tutta la sua ammirazione lo spettacolo che Rafa è in grado di mettere in scena quando scende in campo.

    “Più divento vecchio, più mi piace vederlo giocare. Si vede che ha più fiducia nelle sue variazioni rispetto a quando aveva 22 o 23 anni. Trovo il suo tennis più divertente di quello di Roger o Novak. Con Roger tutto sembra facile. È semplice ed estetico. Rafa è diverso: la sua vera personalità viene fuori quando la racchetta colpisce la pallina. Ovviamente l’inizio e la fine del movimento non sono fluidi come con Roger, ma l’impatto con la pallina è così puro, il suo trattamento della pallina così straordinario che resto sbalordito”.

    “Ho sempre amato la sua intensità e il suo coinvolgimento emotivo. Ma prima c’era un che di ripetitivo nel suo gioco. Sapevamo esattamente come avrebbe vinto il punto, e sapevamo che avrebbe vinto 6-2, 6-2, 6-2. Adesso crea incertezza: quale sarà la sua prossima mossa? È come vedere Federer quand’era al suo meglio. Non voglio più commentare le sue partite, voglio solo guardarlo giocare”. 

    Ma quando eventualmente vedremo di nuovo Rafa giocare? Siamo a giugno, e pensare a un certo torneo d’oltremanica viene tanto naturale a noi così com’è stato per i giornalisti che hanno avuto modo di intervistarlo: “Sarò a Wimbledon se il mio corpo sarà pronto per Wimbledon, questo è quanto. Wimbledon non è un torneo che voglio perdermi, credo che nessuno voglia perdersi Wimbledon, lo adoro, lì ho avuto molto successo, lì ho vissuto emozioni pazzesche, al torneo vanno riconosciuti i suoi meriti, ha tutto il mio rispetto… un giocatore come me, io sono sempre pronto a giocare a Wimbledon, se mi chiedete se sarò a Wimbledon non posso darvi una risposta chiara. Se voglio vincerlo? Naturalmente, quindi vediamo come va il trattamento”. 

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari