More
    TennisTalker MagazineTennis TTIntervisteFlavio Cobolli, la giovane promessa del tennis italiano

    Flavio Cobolli, la giovane promessa del tennis italiano

    FLAVIO RACCONTACI DELLA TUA RECENTE ESPERIENZA AL ROLAND GARROS

    Sono appena tornato da Parigi ed è stata un’esperienza importante per la mia crescita. Non è andata benissimo, mi aspettavo qualcosa di meglio, però si impara sempre dalle sconfitte. Devo mettere qualcosa in più nel bagaglio per poter migliorare ancora e raggiungere il mio livello massimo.

    Quest’anno è il primo anno che partecipo ai tornei dello Slam. Fino ad ora ho sempre giocato tutti gli Slam ma Junior, ed è completamente diverso. E’ bellissimo, è molto emozionante giocare in questi posti con così tanto pubblico, ma è tutto più complicato. E’ quasi difficile spiegare le sensazioni che si provano.

    HAI AVUTO UNA WILD CARD PER GIOCARE NEL TABELLONE PRINCIPALE AGLI INTERNAZIONALI DI ROMA. IMMAGINO SIA STATA UNA BELLA EMOZIONE

    Purtroppo non è andata molto bene però anche lì bisogna imparare e mettere da parte. Per la troppa tensione mi sono venuti i crampi, ma bisogna sempre tener duro e lottare per raggiungere gli obiettivi successivi.

    E ADESSO STAI GIOCANDO L’ATP DI VICENZA

    Sì, ho vinto il primo turno contro Passaro, uno dei miei più cari amici del circuito. Francesco sta giocando molto bene, è anche lui in crescita. Inizialmente non mi sentivo benissimo in campo, ma ho lottato come un leone e sono riuscito a portarla a casa in 3 set.

    PROSSIMI IMPEGNI DOPO VICENZA?

    Spero di poter rimanere qui il più a lungo possibile e dopo giocherò a Forlì, Parma e Perugia in Italia. Poi andrò a Wimbledon… sperando che si faccia!

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari