More
    TennisTalker MagazineNewsWTA Monterrey, è finito lo stallo
    Pubblicato in:

    WTA Monterrey, è finito lo stallo

    Elina Svitolina, originaria di Odessa, aveva preteso che il 250 messicano prendesse una posizione decisa, allineandosi con le raccomandazioni del Comitato Olimpico Internazionale. O si faceva così oppure lei in campo contro la russa Anastasia Potapova non ci sarebbe scesa: “Credo che la situazione attuale richieda una posizione chiara da parte delle nostre organizzazioni: ATP, WTA e ITF. Pertanto noi, giocatori ucraini, abbiamo chiesto all’ATP, alla WTA e all’ITF di seguire le raccomandazioni del CIO e accettare cittadini russi o bielorussi solo come atleti neutrali, senza inni e senza l’esposizione di simboli nazionali, colori, bandiere. Di conseguenza voglio annunciare che non giocherò domani a Monterrey, così come in nessun altra partita contro una russa o una bielorussa fino a quando le nostre organizzazioni non prenderanno questa necessaria decisione”.

    A quanto pare chi di dovere ha accolto la sua richiesta, ragion per cui la partita si terrà come da programma. A dare la notizia per primo è stato il sito ucraino BTU.ua, che ha anche riportato una dichiarazione della Svitolina: “Tutto è concordato. Il personale responsabile della trasmissione della partita, così come i responsabili per lo svolgimento della partita hanno confermato che tutte le bandiere e le scritte riferite alla Russia saranno rimosse durante la partita di domani”.

    Lontana dal voler far cadere sugli atleti russi la colpa delle follie del loro governo, la tennista ucraina intendeva solamente imporsi di modo che anche nel mondo del tennis venissero adottate le misure caldeggiate dal CIO, evitando che si finisse per far finta di nulla: “Non incolpo nessun atleta russo. Non sono responsabili dell’invasione della nostra patria. Inoltre, voglio esprimere il mio apprezzamento a tutti quei giocatori, specialmente russi e bielorussi, che coraggiosamente si sono dichiarati contro la guerra. Il loro sostegno è essenziale”.

    Newsletter

    Commenti

    Ti potrebbe interessare...

    Segui i tornei in collaborazione con TENNISTALKER

    più popolari