Tennis che passione: i colpi principali

Tennis che passione: ecco di seguito una lista dei colpi più popolari del tennis

0
1209

Tennis che passione: ecco di seguito una lista dei colpi più usati nel tennis

Il tennis è uno degli sport più giocati al mondo, sia a livello amatoriale che a livello agonistico, collocandosi al terzo posto subito dopo il calcio e la pallacanestro. E’ composto da un numero di colpi ben preciso, ciascuno con le proprie caratteristiche ed utilizzo.

Se si gioca a livello amatoriale, ci si concentra maggiormente sul divertirsi senza appesantirsi con responsabilità e carichi eccessivi, ma se si gioca a livello agonistico, è tutt’altra cosa, e conoscere questi colpi è un must.

Il tennis può sembrare inizialmente banale, ma in realtà non lo è affatto. Infatti, quello che ad occhi non esperti può sembrare un passaggio di palla continuo e monotono nasconde una scelta meticolosa del colpo con cui si sceglie di iniziare il servizio e di quello utilizzato invece per contraccambiare. 

L’allenamento permette di pensare più velocemente in partita, ma non c’è nulla che ti anticipi qualche colpo sferrerà il tuo avversario se non il tuo spirito di osservazione e una grande dose di concentrazione. 

Tra i colpi principali nel tennis ricordiamo il:

-diritto: subito dopo il rimbalzo, la pallina viene colpita alla propria destra o sinistra (se il giocatore è mancino). E’ il primo colpo che viene insegnato. L’impugnatura può essere eastern, semi-western, western, a due mani oppure continentale.

-rovescio: è l’esatto contrario del diritto. Si può eseguire a destra o a sinistra in base al giocatore e l’impugnatura può essere eastern, continentale e a due mani.

-volèe: significa letteralmente ‘al volo’ perchè la pallina è colpita prima che rimbalzi.

-servizio: la battuta deve essere fatta al di fuori del campo da gioco, oltre la linea di fondo campo. E’ il colpo che da inizio al gioco. Se il punto è ottenuto subito dopo la prima battuta, viene definito Ace. Il servizio può essere piatto, top spin e slice.

Tra i colpi più complessi abbiamo invece:

Palla corta o drop shot: se eseguita correttamente è imprendibile, specialmente se l’avversario è a fondo campo. 

Lob: anche chiamato pallonetto, può essere difensivo o di attacco. In difesa lo scopo è rallentare la palla quando si è fuori posizione, in attacco prevede invece un top spin, per cui l’avversario, solitamente posizionato a rete, difficilmente riuscirà a recuperare il colpo. Quando non è ben calibrato può portare a uno Smash dell’avversario. 

Smash: realizzato al volo o dopo un rimbalzo, è spesso vincente. La posizione è quella del servizio. Il giocatore non si tira la palla da solo, ma la riceve. È la risposta ad un pallonetto. 

Come si calcola il punto nel tennis? Correte a scoprirlo nel nostro articolo Facciamo il punto!